lunedì 5 gennaio 2009

Il "leoncino" molto "umano"

video

Questo filmato è vecchio più di 35 anni. I protagonisti sono due ragazzi australiani, John Rendall e Anthony Bourke, ed il loro ex-cucciolo di leone. Dopo aver vissuto diverso tempo insieme a Londra ed essersi separati per circa un anno, i tre si ritrovano nel 1972 in una riserva naturale del Kenya. Come mostra il filmato il leone, ormai divenuto adulto e selvatico, non appena scorge da lontano i due giovani australiani, comincia a correre e mostra tutta la sua gioia ed il suo affetto facendo festa ai suoi padroni così come farebbe un cane.

Tutto ebbe inizio nel 1969, quando a Londra Rendall e Bourke acquistarono per pochi spiccioli un cucciolo di leone e decisero di chiamarlo Christian. I due ragazzi ottennero dal parroco della zona in cui vivevano il permesso di far crescere il cucciolo nel campetto situato vicino alla chiesa e lo accudirono per un paio d'anni. Tuttavia ben presto Christian divenne troppo grande e i giovani australiani capirono che non poteva più vivere in quell'angolo di città. Si misero in contatto con un ambientalista che viveva in Kenya e, a malincuore decisero di portarlo in una riserva naturale del Paese africano dove crebbe velocemente e divenne presto un capobranco.

4 commenti:

Follementepazza ha detto...

proprio ieri ho visto qst video....tenerissimo.....tanto che mi è piaciuto che l'ho visto più volte...sembra molto più che umano...
è bellissimo....:)
(qst commento è molto infantile...:-P)

Un abbraccio....

xtravaned ha detto...

Avevo postato questo video tempo fa, è bellissimo, anche la più' feroce creatura può' diventare inoffensiva in certi casi.

Myriam ha detto...

@ Follementepazza
anch'io l'ho rivisto più volte, stimola un sorriso spontaneo ogni volta.
Non è affatto un commento infantile..è un commento semplice perchè anche il video è semplice.
Un abbraccio... :)

@ Xtravaned
Io l'ho visto solo in questi giorni, sicuramente l'hai postato nell'altro blog. Poche parole... è bellissimo anche secondo me :)

Luciano ha detto...

Ho saputo di questa storia e ho visto le immagini che danno la prova che anche gli animali hanno una coscienza. E un amore verso il padrone milgiore di quella degli uomini.
Una storia davvero bella.